Parrocchia Santa Lucia V.M. - Augusta

2 Ottore - XXVII Domenica del Tempo Ordinario (anno C)

"Signore, accresci in noi la fede"
(Lc. 17,6)
N

DESIDERIO DESIDERAVI

Catechesi di Martedì 04-10-2022

Concedi a noi tuoi fedeli, Signore, di partecipare degnamente ai santi misteri perché, ogni volta che celebriamo questo memoriale del sacrificio del tuo Figlio, si compie l’opera della nostra redenzione. Per Cristo nostro Signore. Amen.

(MESSALE ROMANO, Orazione sopra le offerte della Domenica II del Tempo Ordinario).

«La liturgia è la dimensione fondamentale per la vita della Chiesa» (Papa Francesco, Desiderio desideravi 1).

La liturgia è opera di Cristo e della Chiesa. In essa si attua l’opera della nostra salvezza, il culto perfetto a Dio e la santificazione dell’umanità. Papa Francesco ricorda: «La liturgia è l’“oggi” della Storia della Salvezza».

L’atto liturgico NON è ripetizione di ciò che ha fatto Gesù duemila anni fa (continua)

ANNO PASTORALE 2022-23

“Gesù Avendo amato i suoi che erano nel mondo li amò “ FINO ALLA FINE” (Gv. 13,1)

Carissimi non si ama mai abbastanza

Non c’è un termine, una conclusione per chi ha deciso d’amare non ci si può mai fermare, c’è sempre un di più, un oltre.

Ma fino a che punto si può amare?

Non si può imporre l’amore ne pretendere la gratitudine ma puoi amare senza aspettarti nulla continuando ad amare fino a dare la vita nel quotidiano nascondimento

A cominciare da quel giovedì santo il Signore Gesù smise di parlare, di fare miracoli per passare al gesto d’amore più grande attraverso il dono di se stesso nell’Eucarestia e consegnandosi al mondo fino a morire d’amore. Solo questo attrae ed è divino.

“Io quando sarò innalzato ….attirerò tutti a me” aveva detto. ( Gv. 12,32) (continua)

La Preghiera del discepolo (Lc 11,1-13)

8° Adorazione comunitaria

Gesù dà l’esempio che suscita il problema che non è esattamente se pregare ma come pregare.

“Quando pregate dite”- l’imperativo dite non indica che si tratta di una formula fissa da tramandare con fedeltà letteraria. Si tratta invece di un semplice modello di preghiera Cristiana.

Nella preghiera non sono le parole che contano neppure quando si tratta della parola di Gesù.

La preghiera (continua)

Sinodalità

INSIEME -- COMUNIONE

È ciò che specifica un cristiano, nel suo legame con Cristo.

I discepoli stavano con Lui, in un coinvolgimento che li portava sempre a stare dove sta Lui, il Signore.

Questa concretezza di rapporto con Gesù dice che il discepolo generato dalla relazione con Gesù alla sua sequela, vive nella comunione con Lui.

È da qui che ha origine il cammino Sinodale insieme al Signore e quindi insieme ai fratelli e alle sorelle, ai credenti; si fa sinodo sulle Strade del mondo.

Proprio da questo stare con il Signore e accogliere la sua Parola (continua)

A Tutti i Giovani della Parrocchia anno pastorale 2021-22

Carissimi giovani,
ancora una volta il mio pensiero corre a Voi,
Voi che ho generato alla fede,
Voi che siete stati vicini e siete la nostra speranza
Voi che ho condotto a Gesù e ve ne siete innamorati e gli avete promesso fedeltà e amicizia per sempre,
Voi oggi delusi, scoraggiati che forse siete indecisi e in procinto di abbandonare Cristo e la sua Chiesa.

Penso a voi tutti e a ciascuno ed innanzitutto prego per voi.

Oggi nel Vangelo Lc. 5,1-11, anche Gesù incontra i suoi discepoli all’alba di un nuovo giorno, scoraggiati (continua)

La PREGHIERA con le Sacre Scritture

Le parole della Sacra Scrittura non sono state scritte per restare “imprigionate” nella carta, ma per essere accolte da una persona che PREGA, facendole germogliare nel proprio cuore.

La Parola di Dio va al cuore. “La lettura della Sacra Scrittura dev’essere accompagnata dalla preghiera affinché possa svolgersi il colloquio tra Dio e l’uomo” ( C.C.C.N.2653)

La preghiera è infatti un dialogo con Dio.

Quel versetto della Bibbia è stato scritto anche per me, secoli e secoli fa, per portarmi una parola di Dio. È stato scritto per ognuno di noi (continua)

La vita di Gesù
e ciò che dovreste sapere sulla sua persona

Molti considerano la vita di Gesù un’antica leggenda o un pio racconto; di continuo si sostiene persino che Gesù non sarebbe mai esistito. Come si può documentare, questo è falso. Testimonianze della vita di Gesù sono molto antiche e molto dettagliate - persino da parte di suoi dichiarati nemici. Su nessun personaggio famoso dell’antichità siamo storicamente meglio informati come su Gesù Cristo.

Chi si occupa della vita di Gesù fa affidamento sulle fonti storiche, in primo luogo i Vangeli e le lettere del Nuovo Testamento. Gli scettici considerano però questi scritti come letteratura tendenziosa, inventata. Decenni dopo gli eventi, si sarebbe fatto del rabbi Jeshua, finito male, una specie di Dio; si sarebbe “manipolata” la sua biografia con miracoli spettacolari, attribuendogli infine persino una resurrezione dai morti.

Ma consideriamo più da vicino la questione. (continua)

Come sogno un operatore pastorale in parrocchia

Un innamorato di Gesù che dopo averlo incontrato non vive più per se stesso ma per lui non desidera altro che stare con lui per conoscerlo meglio, per sperimentare sempre più il sentirsi amato e vivere così in pienezza la vita ogni giorno.

Non si sente mai solo, Gesù è con lui non vive più chiuso in se stesso perché (continua)

Santi Angeli Custodi

Il Signore fa sicuri i passi dell’uomo e segue con amore il suo cammino.

Se cade non rimane a terra, perché il Signore lo tiene per mano (Sal 36, 24)

Il Signore ti manderà il suo angelo e custodirà il tuo cammino (Sal 90,11)

“C’è una misteriosa presenza di Dio accanto a noi. Non è però un’assicurazione per la vita.

La sua presenza (continua)

Dal giornale "La Sicilia" del 12 Ottobre

Articolo anniversario parrocchia

13 Aprile 2017

Messa in Cena Domini e altare della reposizione

18 Dicembre 2016

Scopertura stele al centro caritas